top of page
  • Immagine del redattoreIl Ricordo di Sé

legge dell’accidente, legge del destino, legge di causa e effetto, legge della volontà

(di Daniele Scapati)

A grandi linee il sistema definisce quattro tipi di legge a cui si e’ sottoposti o a cui si potrebbe essere sottoposti. Legge dell’accidente, legge del destino, legge di causa e effetto, legge della volonta’.

La legge dell’accidente o del caso, in generale e’ ciò che regola la vita meccanica. E’ la legge attraverso la quale si e’ controllati dalla meccanicità e dai molti ‘io’. La falsa personalità e’ il mezzo attraverso la quale si e’ controllati da questa legge. In altre parole quando il nostro essere e’ controllato dalla falsa personalità a sua volta si e sotto la legge dell’accidente.

La legge del destino e’ in relazione all’essenza. Siccome l’essenza diviene meno prominente dopo la puberta’, allora in generale, di regola, si e’ meno sottoposti a questa legge. Ci sono delle aree chiave in cui le persone sono sottoposte a questa legge. La nascita e il luogo in cui si nasce, quindi la famiglia in cui si nasce. Poi la relazione o il matrimonio, quindi anche i nostri figli.

Inoltre questa legge entra anche in gioco quando si e’ coinvolti in situazioni che sono utili su una scala relativamente grande, ad esempio lavori e professioni reali, per cui vi e’ una reale necessita’.

Figure importanti dell’umanita’ sono spesso guidate da questa legge, ad esempio nel caso di scienziati che danno un grande contributo, o grandi compositori o artisti famosi. Queste persone usualmente hanno un'essenza forte e quindi la loro vita e’ infusa dal destino.

In piu’ visto che queste persone sono dei perni in relazione ad alcuni sviluppi dell’umanita’ allora le loro vite sono controllate anche dal cerchio interno dell’umanita’, che ne siano consapevoli o meno. Quelli che sono esseri coscienti in un modo o in un altro sono consapevoli di questa influenza a differenza di quelli che non sono esseri coscienti.

In questo senso c’e’ differenza fra destino cosciente e destino inconsapevole, destino che serve funzioni planetarie e un destino che serve gli aspetti coscienti del raggio di creazione.

La legge di causa e effetto e ‘ cio’ che crea la varieta’ dei fenomeni sia internamente che esternamente. Essa in realtà pervade tutte le altre leggi perche’ alla fine e’ un aspetto della legge del tre, dove le tre forze si combinano per creare un nuovo evento.

Questo momento e’ il risultato degli avvenimenti passati, sia in questa vita che in altre. Questo spiega anche il perche’ di certi talenti di alcune persone gia’ in tenera’ eta’. Spiega anche perche’ alcuni esseri coscienti si svegliano velocemente e a volte, apparentemente, anche senza bisogno di aiuto esterno. Questo e’ anche un buon punto per comprendere che un vero lavoro cosciente non e’ mai perso.

La legge della volonta’ e’ in connessione con coloro che hanno sviluppato e portato a maturita’ i centri superiori. Quindi sono coloro che possono ‘fare’.

A sua volta gli esseri coscienti in vita sono al servizio del cerchio interno dell’umanita’ o influenza C. Cio’ che e’ spesso definita come ‘fare la volonta' di Dio’ o ‘compiere la volonta’ divina’.

Si puo’ sfuggire a certe leggi solo sottomettendosi ad altre piu’ desiderabili. L’inizio del lavoro in questa direzione comincia con la creazione del centro magnetico. Il sistema dice che nel centro magnetico si e’ liberi dalla legge dell'accidente.

Questo sara’ magneticamente attratto verso una scuola e un maestro.

Gurdjieff: ‘Quando diminuirà la menzogna nella quale l'uomo vive, quando la sua immaginazione si sarà indebolita, anche la personalità non tarderà a indebolirsi e l'uomo potrà passare allora sotto il controllo, sia del suo destino, sia di una linea di lavoro, diretta a sua volta dalla volontà di un altro uomo; in questa maniera l'uomo può essere condotto sino al punto in cui una volontà può costituirsi in lui’.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page