top of page
  • Immagine del redattoreIl Ricordo di Sé

il re di quadri

"La parte intellettuale del centro intellettuale contiene in sé la facoltà di creare, di costruire, di inventare, di scoprire. Essa non può lavorare senza attenzione, ma l'attenzione in questa parte del centro deve essere controllata e mantenuta dalla volontà e dallo sforzo".

Ouspensky - L'evoluzione interiore dell'uomo.

Il re di quadri è la parte che elabora la nuova conoscenza fatta di idee, concetti, teorie, parole, e la connette con quella già in nostro possesso. Oppure vede dove la conoscenza nuova è superiore a quella vecchia e riprogramma di conseguenza la memoria nel fante.

Le persone centrate nel re di quadri sembrano essere le più rare sul pianeta, probabilmente per la minore importanza che questa carta ha per la mera sopravvivenza.

Usualmente sono molto tranquille e estremamente lente. Se si fa loro una domanda, anche molto semplice, spesso non risponderanno subito, perché la connetteranno a tanti campi differenti del sapere in loro possesso, e poi quando parleranno, la risposta sembrerà un discorso.

In genere usiamo questa carta quando proviamo a portare attenzione intellettuale: dallo studiare metafisica, al preparare un esame a scuola, o un discorso, oppure scrivendo su un soggetto, dove dobbiamo organizzare le idee e renderle comprensibili e semplici.

Quando cominciamo a leggere un libro il cui titolo attira la nostra attenzione, sarà attivata la nostra regina intellettuale, ma per finire il libro e per capirlo veramente abbiamo bisogno di attivare il re.

Lo studio e la comprensione del sistema richiede questa carta.

Nel lavoro su di sé è importante la connessione tra re di quadri e re di cuori - quest'ultimo è la parte dove risiede il desiderio per il risveglio e che ha la comprensione di ciò che è più alto. Quando il re di cuori ha una comprensione, 'chiama' il re di quadri che attraverso la conoscenza del sistema pesca gli strumenti giusti al momento giusto, come un apparato neutrale che elabora le informazioni e le applica secondo quello che viene richiesto.

Come abbiamo scritto varie volte, è sempre lavoro pratico provare ad 'essere nei re' - poiché è il lavoro congiunto del re di picche e del re di quadri coordinati dal re di cuori che ci invita ad entrare nel presente.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page