top of page
  • Immagine del redattoreIl Ricordo di Sé

Ouspensky sul maggiordomo interinale

(di Giacomo Bardazzi)

D. - "Cosa accade del centro magnetico quando si è arrivati a una scuola?"

R. - "Possiamo dire che esso diviene quella parte dell' uomo che è interessata nel lavoro di scuola. Esso vive sulle influenze B, ma ora riceve materiale migliore, conoscenza più concentrata di prima. Inoltre, parecchie delle cose che ha imparato prima possono essergli utili quando egli si è aggregato a una scuola, specialmente dopo aver gettato via tutto ciò che è inutile. Nella vita ordinaria l'uomo non sa ciò che deve imparare e ciò che deve scartare. Ad esempio, parecchie cose in cui gli individui credono non hanno significato, ma un uomo spesso può non accorgersene è prendere tutto allo stesso livello: sia le cose che hanno significato come quelle che non l'hanno. Ma studiando sé stesso secondo i metodi della scuola egli apprende a riconoscere valori immaginari in se stesso e, tramite ciò, a scoprire valori immaginari fuori da se stesso. Poi, molto più tardi, dopo molto lavoro, il gruppo degli 'io', o la personalità che era il centro magnetico, si sviluppa nel 'maggiordomo interinale'...ma ciò non viene immediatamente. Il maggiordomo interinale è molto superiore al centro magnetico. Il centro magnetico si forma dalle influenze B, mentre il maggiordomo interinale è formato dai propri sforzi. Il centro magnetico è il seme, il germe del maggiordomo interinale".

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page