top of page
  • Immagine del redattoreIl Ricordo di Sé

guardando un'opera d'arte

(di Giacomo Bardazzi)

Ho trovato questo dipinto di Hieronimus Bosch, che raffigura Gesù che porta la croce verso il calvario, uno spunto utile nella lotta con l'immaginazione e l'identificazione.

Così l'arte, soprattutto quella anteriore alla fase moderna, può aiutare: nutrendo il re di cuori con la bellezza e parlando, attraverso i simboli, ai centri superiori.

Come in altre immagini simboliche, in particolar modo orientali, la figura centrale è circondata da tanti personaggi che tentano di disturbarla. In questo caso specifico la storia dei vangeli ci dice di persone che offendono e percuotono Gesù nel percorso già di per sé difficile verso la crocifissione.

L'espressione del Cristo mi richiama l'invito del maggiordomo 'non ti curar di loro, ma guarda e passa', o 'Drop' - 'lascia cadere'; i suoi occhi chiusi mi ricordano che tutto questo accade a livello interiore - occhi chiusi che sono connessi a quelli di Veronica, la figura femminile nell'angolo in basso a sinistra, che sostiene il velo quadrato e bianco col quale deterse il Cristo sofferente e sul quale ne rimase impresso il volto: qui lo vedo trasceso, che mi osserva, in un espressione che indovino simile a quello della Monnalisa leonardesca. Questo è il messaggio principale che percepisco, che mi è utile, che posso cercare e ritrovare dentro di me. Momento per momento, se qualcosa in me è sveglio, procedo con il peso della meccanicità 'barcollando come un ubriaco' cercando di mantenere la direzione verso uno stato di consapevolezza più elevato. Il passo successivo, conseguenza si sforzi, è un livello ulteriore di separazione, in cui la mia identità non solo non è nei 'diecimila io', ma neppure nel maggiordomo o nel gruppo di 'io' che fa il lavoro, bensì in qualcosa fuori dalla scena che, distaccato come il Cristo sul velo, osserva tutto questo.

Ripropongo la citazione dell' ultimo post di Fabio:

"C'è un 'Io' in me, più profondo di me, che guarda me, da dentro di me".

Yunus Emre

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page