top of page
  • Immagine del redattoreIl Ricordo di Sé

Leonardo da Vinci

(di Vale Lama)

Ieri è ricorso il 500esimo anniversario dalla morte di Leonardo Da Vinci, uno degli esseri consci più vicini e cari alla nostra Scuola.

Ho una memoria molto potente legata a Leonardo e in particolare al Cenacolo.

Diversi anni fa, ero andata a visitarlo con un gruppo di amici-studenti. Come sempre cerchiamo di fare di fronte alla grande arte, ce ne stavamo nella stanza silenziosi, guardando attivamente il dipinto (attivando il 9 di cuori) e provando a essere presenti.

A un certo punto, il dipinto si è come ‘aperto’ di fronte ai miei occhi e ho ‘visto’ accadere ciò che Leonardo aveva rappresentato. Ho riconosciuto che cosa era appena successo nella scena e l’unità di tutto il disegno, la capacità straordinaria di fermare il momento, la Presenza di colui che osservava, mi hanno lasciata stupefatta.

Dopo quell’esperienza, mi sono resa conto che è una cosa risaputa come Leonardo abbia dipinto il momento successivo alla frase di Gesù: “Qualcuno di voi mi tradirà”. Questo però non toglie nulla a ciò che ho sperimentato. Quell’opera ha richiamato i miei Centri Superiori e da quello Stato ho ‘conosciuto’ Leonardo.

Quando questo tipo di immersione nella realtà si manifesta, significa che i Centri Superiori sono attivi e possiamo avere un assaggio di cosa si provi a essere consci. In quei momenti verifichiamo la forza del nostro desiderio.

Mentre il Leonardo pittore è noto a tutti, meno conosciuto è il Leonardo scrittore. Pertanto, vi riporto alcune frasi che mi sembrano in tema e che magari permetteranno anche a voi di conoscerlo meglio.

“Siccome una giornata bene spesa dà lieto dormire, così una vita bene usata dà lieto morire.”

“A torto si lamentan li omini della fuga del tempo, incolpando quello di troppa velocità, non s'accorgendo quello essere di bastevole transito; ma bona memoria, di che la natura ci ha dotati, ci fa che ogni cosa lungamente passata ci pare esser presente.”

“La vita bene spesa lunga è.”

“Quando io crederò imparare a vivere, e io imparerò a morire.”

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page